Profumo di donna nei Vangeli

20150309_151636_

Vi proponiamo alcuni stralci dell’articolo sui “Vangeli al femminile” firmato dal Card. Gianfranco Ravasi, sulle pagine dell’inserto “Domenica” de IL Sole 24 Ore di domenica 8 marzo.

«L’importanza sta nel tuo sguardo, più che nella cosa guardata». Penso che questa battuta dei Nutrimenti terrestri di Gide sia il migliore approccio all’uso di un nuovo e imponente commentario ai quattro Vangeli, tradotti e interpretati da altrettante donne esegete […] Parlo di “sguardo” – che, tra l’altro, etimologicamente suppone anche una custodia amorosa (emblematico il derivato inglese to ward) – perché, strettamente parlando, a prima vista non sembra rilevante che l’esegeta biblico sia maschio o femmina (cosa ovvia anche per le altre discipline storico-critiche o scientifiche) […]

Qual è, dunque, questo “sguardo”, o se si vuole, il taglio specifico di questi commenti a quei quattro libretti che cumulano nell’originale greco solo 64.327 parole, ma che hanno prodotto intere biblioteche e le 1.700 pagine del tomo che abbiamo ora tra le mani? Diciamo subito che anche queste letture femminili variano ovviamente secondo i diversi stili personali delle autrici. Tuttavia il metodo generale è abbastanza omogeneo e rivela alcune opzioni generali […]

Naturalmente specifica di questo sguardo è l’attenzione alle molteplici pagine “femminili” dei Vangeli che acquistano fragranze inedite nelle riletture qui proposte. In questa linea, Rosanna Virgili, in finale, traccia un bellissimo excursus sulle «presenze femminili nei Vangeli», i cui capitoli – contrariamente all’opinione corrente – sono appunto affollati di donne, anziane e ragazze, madri, suocere e figlie, ebree e straniere, prostitute e borghesi, naturalmente a partire dal volto femminile più intenso, Maria, la madre di Gesù. Il titolo, a prima vista provocatorio, è giustificato da un evento evangelico reiterato che non è necessario citare: «Profumo di donna».

Gianfranco Ravasi – Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/HSPHAd

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...